VALMONTONE: PRESENTATO IL RESTAURO DELLA CUPOLA DI SANTA MARIA MAGGIORE

07/12/2020

cupola_colleggiata_valmontone
cupola_colleggiata_valmontone

Restauro e nuova illuminazione per la Cupola della Chiesa di Santa Maria Maggiore (Collegiata) a Valmontone. I risultati dei recenti interventi effettuati sono stati presentati domenica 6 dicembre 2020, alle ore 17, a Palazzo Doria Pamphilj di Valmontone, alla presenza del senatore Bruno Astorre, della consigliera regionale Eleonora Mattia, del vescovo della Diocesi suburbicaria Velletri – Segni, Mons. Vincenzo Apicella e della Soprintendente per l’Archeologia, Belle arti e paesaggio dell’Area Metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale, architetto Margherita Eichberg. La Soprintendente ha voluto testimoniare personalmente come la cura del patrimonio architettonico e dei beni culturali in senso più lato costituisca una priorità per il nostro Paese. Esso affonda le sue radici nella nostra storia ed è una continua testimonianza non solo della grandezza del nostro passato, che va salvaguardata, ma  anche perenne stimolo e fiducia nell’avvenire, soprattutto in tempi di gravi crisi sociali.

Nonostante il maltempo, la presentazione ha permesso di apprezzare questo importante risultato, conseguito grazie all’impegno diretto del Ministero per i Beni culturali sollecitato dal Comune e dalla Regione Lazio. Con finanziamento regionale si sta adesso lavorando al restauro pittorico di due sale del palazzo.

Duplice è il finanziamento messo in campo dal Mibact, che ha portato a un doppio intervento: sulla cupola e sulla facciata nord di Palazzo Pamphilj. Con 700.000 euro è stata restaurata la Cupola della Collegiata. Ad opera della ditta Lares, l’intervento è consistito nel rifacimento del rivestimento in piombo e nel restauro della struttura sottostante, e degli elementi costitutivi del tamburo e del lanternino, nonché nell’approntamento della linea-vita. Rup dei lavori è stato l’arch. Sergio Sgalambro, progettista e direttore dei lavori l’arch. Claudia Castagnoli.

Con l’altro, pari a 500.000 euro, si sta restaurando la facciata lato Casaleno di Palazzo Doria Pamphilj. La cerimonia del 6 dicembre, tuttavia, non sarà l’unica circostanza durante la quale poter ammirare gli interventi effettuati. Vi sarà modo, infatti, di replicare l’esperienza ed apprezzare da vicino i risultati conseguiti anche martedì prossimo 8 dicembre, giorno dell’Immacolata Concezione. Per l’occasione vi sarà anche la presenza speciale dell’arcivescovo di Gaeta Mons. Luigi Vari, che farà ritorno a Valmontone per celebrare la messa alle ore 18, in questa giornata così particolare.

Anche il ministro Franceschini nel suo lungo comunicato fatto pervenire all’amministrazione comunale, ha ricordato l’importanza di Valmontone e della corona di paesi che intorno a Roma ne sono l’eco dell’importanza artistica. Caratterizzati dall’intervento delle famiglie gentilizie costituiscono – ha ricordato - un grande museo diffuso. Ha ricordato altresì il suo impegno per i successivi finanziamenti di palazzo Pamphilj.

Chiesa e palazzo costituiscono infatti un insieme inscindibile, che può essere accostato a quello del palazzo Pamphilj – chiesa di S. Agnese a piazza Navona a Roma di poco precedente.

< <

cupola_colleggiata_valmontone

cupola-collegiata-valmontone


valmontone

valmontone altro dettaglio

Valmontone-aerea

valmontoner particolare

Valmontone_01

Valmontone_02

Valmontone_03